biografia

Gianluca Cavallo nasce nel 1976. Da sempre incline al disegno a mano libera ,dopo un lungo apprendistato come decoratore per ville e sale private, nel 2002  consegue a Firenze presso l’Istituto d’Arte e Restauro “Palazzo Spinelli “ il diploma di pittore decoratore. Nel 2006 termina i lavori di realizzazione dell’intero impianto decorativo per la Chiesa della Madonna del Rosario in Silla di Sassano (SA) con 33 tele ad olio di notevoli dimensioni ispirate ai vangeli canonici ed apocrifi, seguendo la suggestione de “ la buona novella “ di Fabrizio De André; è autore anche della progettazione architettonica interna. Nel 2008 la sua prima personale a Salerno presso Palazzo Sant’ Agostino ( sede dell’Amministrazione provinciale) presentata dall’artista Ugo Marano. Nel 2011 si trasferisce a Roma dopo un’antologica “ All’anagrafe Giovanni” nel suo paese d’origine: Sala Consilina. In quell’anno è finalista al Premio Celeste con l’opera “l’albero” e con l’opera “sub a cavallo” ,paradossale e ironico autoritratto, inaugura una mostra a Roma e la proficua collaborazione con la “Creative Room Art Gallery “ che lo porterà nel 2013 ad esporre alla 55^ Biennale d’Arte di Venezia presso il Padiglione Nazionale della Repubblica del Bangladesh. Nel 2014 la Fondazione La Verde- La Malfa di Catania gli dedica una mostra della durata di tre mesi “la giostra di Ismaele”.  È del 2015 la partecipazione alla 1^ Biennale d’Arte di Roma ed il conseguimento del Premio Rock’n Art. Oltre ad esporre i suoi lavori in fiere, gallerie nazionali ed internazionali inizia a collaborare con lo “Spazio Mater Loft Gallery “ di Roma. Nel 2017 la sua prima esperienza da curatore con il progetto “Medusa/ Riflessioni “ presso Palazzo Marone a Monte San Giacomo(SA).L’artista negli ultimi anni ha sviluppato uno stile d’arte contemporanea reinterpretando il figurativo in bianco e nero. I suoi dipinti sono la testimonianza descrittiva della sua indagine. In un fondo bianco di titanio trova il suo punto di partenza: escono dal pennello intriso d’olio nero infinite figure, realizzate a mano libera, con la giusta attenzione e il dovuto impegno per ogni singolo personaggio. Dal gesto alla forma.Attualmente vive tra il Vallo di Diano e la Colombia a Bogotà ; portando avanti la sua sperimentazione artistica, aperta all’utilizzo di nuove tecniche e a diversi supporti, come la ceramica.

Mostre personali

2007, i topi non avevano nipoti, Grotte dell’Angelo Pertosa, Salerno, Italia 2008, Gianluca Cavallo, Palazzo Sant’Agostino, Salerno, Italia 2008, Solo sale, Caffè Letterario, Roma, Italia 2009, Gianluca Cavallo (trecentosessantacinque giorni d’autore), Creative room Art Gallery, Roma, Italia 2009, Teleserie (5708-13309) in prossimità del fuso orario, Horti Lamiani Bettivò, Roma, Italia 2009, L’amore perduto, Castello Normanno del Guiscardo, Caggiano (SA), Italia 2010, All’anagrafe Giovanni, Biblioteca Comunale, Sala Consilina (SA), Italia 2012, L’universo è figura, Creative room Art Gallery, Roma, Italia 2012, Procedemus ab utroque, Creative room Art Gallery, Roma, Italia 2013, Il teatro del bailo, Officina delle Zattere, Padiglione Nazionale Repubblica del Bangladesh, 55^Biennale d’Arte, Venezia, Italia 2014, La giostra di Ismaele. Fondazione La Verde La Malfa, San Giovanni La Punta, Catania, Italia 2015, Incontri, Laboratorio di Via del Moro, Roma, Italia 2015, Quando il cielo era una cattedrale, Micro Arti Visive, Roma, Italia 2015, Madame Psychosis, Arthes Gallery, Roma, Italia 2016, Virtualismi Instabili, Loft Gallery Spazio Mater, Roma, Italia 2016, Windows, Laboratorio Via del Moro, Roma, Italia

Mostre collettive

2009, Wunderkammer (la camera delle meraviglie), Creative Room Art Gallery, Roma, Italia 2009, Anno 2030 Performing Art, Galleria dei Serpenti, Roma, Italia 2009, Nel tempio di Giano, Istituto turistico “C.Colombo”, Roma, Italia 2009, I vegetariani lo fanno meglio, Il Margutta Ristorarte, Roma, Italia 2009, Che palle, Il Margutta Ristorarte, Roma, Italia 2010, Alfabeti, Grancia di San Lorenzo, Sala Consilina, Salerno, Italia 2010, Alfabeti, Grancia di San Lorenzo, Sala Consilina, Salerno, Italia 2011, Premio Celeste, Museo Civico Archeologico, Bologna, Italia 2012, Titolo, Macro, Roma, Italia 2015, RomArt, Biennale Internazionale di Arte e Cultura, Nuova Fiera di Roma, Roma, Italia 2015, Settima collettiva di Arte contemporanea Internazionale, Palazzo Fantuzzi, Bologna, Italia 2015, Quinta rassegna di Arte contemporanea, Ca’ dei Carraresi, Treviso, Italia 2015, Profiles of Art n.2, Rag Factory, London, Inghilterra 2016, Biennale d‘Arte di Salerno, Palazzo, Salerno, Italia 2016, Paratissima Art Fair, Lingotto , Torino, Italia 2017, Medusa (riflessioni), Palazzo Marone, Monte San Giacomo, Salerno, Italia 2017, RomArt, Biennale Internazionale di Arte e Cultura, Stadio di Domiziano, Roma, Italia